Maaaaa 'ndo vaai! Se uno stalker non ce l'haai!!

Qualcuno di voi è un fan di Suor Cristina, la giovane siciliana vincitrice indiscussa della scorsa edizione di ‘The voice’?

Ecco, nemmeno io.

Dopo aver sbaragliato il talent, la suorina ha fatto uscire una discussa versione di ‘Like a virgin’ di Madonna, facendo parlare più per la ‘provocazione’ che per il pezzo in sè. Una scelta che non le ha portato tanta fortuna, essendo passata quasi nell’indifferenza generale, nonostante durante il talent fosse riuscita a catalizzare l’attenzione mondiale e di star come Alicia Keys e la stessa Ciccone.

Eppure qualche fan è riuscita a racimolarlo persino lei. C’è chi ha comprato il suo disco, chi ha guardato le sue performance su Youtube e… Chi la stalkera.

Ebbene sì, al giorno d’oggi se non hai un maniaco che ti perseguita, non sei davvero nessuno. E anche Suor Cristina ha il suo svitato personale. Grazie al cielo non si tratta di nulla di grave, ma quantomeno curioso.

S.C., un belga di 42 anni ha sviluppato una vera e propria ossessione per la talentuosa suorina. Dopo averla vista a ‘The Voice’ ha iniziato a seguirla sui social, cercando invano di contattarla con messaggi come

Suor Cristina voglio conoscerti! Sei il mio idolo! Spogliati di tutto e scappa con me!

Segue denuncia della religiosa alla polizia postale con conseguente chiusura del profilo del belga e congelamento di quello di Suor Cristina. Ma l’uomo non cede: prende un aereo e atterra a Milano, deciso a incontrare il proprio idolo. A dicembre riesce a scattarle una foto da lontano. Ci riprova l’8 giugno, aspettandola fuori dal convento delle Orsoline della Sacra Famiglia. Le consorelle si accorgono della demoniaca presenza e attivano una task force chiamando le forze dell’ordine. Scatta pronti via l’arresto in flagranza, convalidato dal gip di Milano. In seguito arriva pure il decreto di allontanamento dallo Stato, poi convalidato nel Centro di Identificazione ed Espulsione di Bari. Lo stalker sarà rimpatriato con divieto di tornare in Italia e, soprattutto, di avvicinarsi ancora a suor Cristina.

La sua giustificazione davanti al giudice?

Volevo solo un selfie!

copertina

La scusa di un selfie per mascherare un vero e proprio reato, che per fortuna è stato subito stroncato sul nascere. Urgono metodi per prevenire!

Pillole maniache! I 5 segnali che indicano che pure voi avete uno stalker.

1 – Il postino insiste per portarvi la posta direttamente in casa e leggervela ad alta voce. Pure le bollette.

2 – Il macellaio dell’ Esselunga vi porta la carne a casa, ve la cucina e si piazza con voi sul divano a guardare ‘Chi l’ha visto?’

3 – Il cespuglio sotto casa prende vita e vi segue ovunque, anche in palestra e al cinema.

4 – Il manichino di Zara viene a casa vostra con il vestito che avete comprato.

5 – Il parcheggiatore del centro commerciale fa più che custodire la vostra auto: la guida. E non scende più.

Suor Cristina, su con la vita! Ballaci sopra!


Sciaouz!
 
Il contenuto del presente articolo riflette esclusivamente le opinioni personali dell’autore. Le affermazioni, descrizioni e conversazioni incluse nel presente sono frutto di pura immaginazione e della fertile fantasia dell’autore. In nessun caso si intende attribuire ai personaggi fittiziamente descritti alcuna opinione, idea e/o si intendono descrivere abitudini e/o consuetudini di personaggi celebri a fini dello sfruttamento della relativa immagine. Le immagini riportate sono di pubblico dominio e non sono coperte da diritti di proprietà intellettuale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.