C come… calze! Vi prego, pensiamoci!

Care Ladies, quanti errori! Gironzolando nelle ultime settimane mi sono imbattuta in moltissime brutture a tema calze..! Eh no, così non ci siamo proprio!
giphy
 
Temo sarà necessario qualche piccolo consiglio, sempre che la situazione non sia troppo drammatica, al chè vi consiglio di scrivermi in privato proprio qui  lu@ilpuntoh.com
Le basi:

1) Le stagioni, anche se per la nonna si sono ridotte a due, quando si parla di moda esistono eccome. Quindi non fatemi dilungare sul perchè non vi si può vedere con una 10 denari il 4 di gennaio o perchè la lana la teniamo per il freddo vero non un alito di vento a fine estate. Qui siamo veramente ai così detti prati da casa e non vi voglio pensare così spaesate. Le calze a rete che piacciono tanto sono da usare quando non ci fanno sembrare la “Touch te wood” di turno, per occasioni con la temperatura giusta, insomma.

2) Usare scientemente uno specchio, se non lo si possiede comprarne uno immediatamente.    IMG_0431

Le calze che vedete sulla sinistra con rifa orizzontale sono indossate da una ragazza che ha mangiato l’ultima volta nel 98, quando la mamma l’ha imboccata durante la festa di compleanno della nonna. Come dire, chiunque non possa vantare una taglia 32 o stuzzicadenti al posto della gambe, dovrebbe tenersi seriameIMG_0423nte alla larga da collant con riga orizzoantale. Chiaro?

Direi che invece, basta buttare l’occhio a destra, la riga verticale regali emozioni molto, molto più positive. Non c’è dubbio. Magari ci slancia anche un pochino, eventualità altamente positiva, mi sento di dire.

Altro orrore: le fantasie. E qui perdo la testa, scusate. Capisco la bellezza di alcune trame o disegni che dir si voglia, importante rimane però non esagerare perdendo di vista l’outfit in generale. Tipo se abbaiamo un vestito a fantasia non indossiamo anche un collant a fantasia, (scusate se in questa sede mi tocca ribadire l’ovvio ma ho visto cose che voi umani…)
IMG_0427

IMG_0432

Entrambe le immagini mi fanno orrore. Ho capito caruccio l’effetto un po’ vintage da pintesterata (Ringrazio Pinterest peraltro, fonte inesauribile delle mie immagini <3 ) però se non siete questa dandy un po’, “non so cosa cerco nella vita, per ora emozioni” mi sento di sconsigliarvi tali azzardati, abbinamenti. Il fiorellone poi, con sfondo Avatar ammazzerebbe anche Laetitia Casta, con tutto lo stacco di gamba.

3) Porno non è sexy 

IMG_0425E qui vi volevo. Intanto non basta buttare su un paio di calze a rete per essere sexy, lo so che quella volta a casa del compagno di classe, quando si era “per caso” vista, anzi intravista, una scena di un filmetto, le tizie avevano tutte le calze a rete.

Ergo, se le indosso sono sexy. Ehm, no. Non funziona proprio così, infatti il tuo compagno di classe non ambiva certo a vederti strizzata come l’arrosto stretto tra la corda per alimenti, ve lo posso assicurare. La sensualità passa per altri canali, non è questo il momento per approfondire il tema, forse un giorno… chissà.

Comunque a meno che non siate lei che è sexy anche con questo terribile collant a fantasia della tristezza della domenica pomeriggio, IMG_0430cercate di trovare il modo di utilizzare sapientemente l’accessorio calza, vi assicuro, è in grado di regalare bellissime soddisfazioni.

La calza giusta, abbinata bene IMG_9803vi può far sentire a vostro agio, sistemare una gamba che diversamente potrebbe apparire anonima e senza personalità.

IMG_0422

4) Less is always more 

Sapete bene che per me Less is always more, quindi un bel nero, o altro colore a tinta unita può essere sempre un magico aiutante, magari anche una parigina che fa sembrare tutte un po’ più sbarazzine e “inconsapevolmente” fascinose.

(Sì, il pois a destra è proprio mio! )

Trovo che siano realmente alleate preziose, non voltategli le spalle e neanche girate loro i tacchi!

IMG_0424

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *