6 inconfondibili segnali di rottura — Ultima parte

segnali rottura relazione

Mancanza di comunicazione e sfiducia, insieme alle bugie, sono gli ultimi di una serie di segnali che spesso non vogliamo vedere ma che, inevitabilmente, indicano che la relazione si sta spegnendo. 

Come abbiamo visto nei post precedenti, incolpare l’altro e il desiderio di cambiarlo, insieme a critiche e rimproveri magari anche in pubblico, sono l’anticamera di una rottura più o meno imminente. Ma c’è dell’altro.

Bugiemancanza di fiducia nei confronti del partner, insieme a una scarsa comunicazione, sono la ciliegina sulla torta. Se tu e il tuo compagno non comunicate o se vi raccontate perlopiù frottole, non credo ci sia molto da prevedere che non sappiate già su quel che accadrà tra voi due.
La bugia, in particolare, è indice di mancanza di empatia. Mentire significa che non ti importa granché della persona che dici di amare. Se non stai male nel mentire al tuo compagno, perché mandi avanti questa farsa?

Non mi stancherò mai di ripetere che tutte le coppie vivono momenti poco rosei, hanno dei diverbi o delle incomprensioni. Secondo un vecchio adagio, l’amore non è bello se non è litigarello. Sì, ma fino a un certo punto. Quando nella coppia sono più le cose che non vanno che quelle che funzionano, sicuramente è il caso di affrontare quello che spesso spaventa affrontare.
La mancanza di desiderio e il non voler trovare soluzioni, diventare sciatti e incuranti del proprio aspetto senza più preoccuparsi di risultare attraenti agli occhi del proprio compagno, non dare la giusta rilevanza alla sessualità o alle dimostrazioni d’affetto all’interno della coppia, sono tutti segni chiarissimi di una relazione che sta andando a rotoli. 
Per diverse coppie, avere problemi diventa inconsapevolmente il modo più facile e veloce per comunicare all’altro quello che non si ha il coraggio di verbalizzare, ovvero non voglio più stare con te. Si litiga in continuazione, ci si dà la colpa a vicenda, ci si lamenta, si raccontano bugie e si nasconde la verità. Per non parlare delle corna…
Tutto questo può andare avanti mesi, anche anni, forse perché si ha paura di restare soli. O più probabilmente perché in molti preferiscono vivere nella certezza di essere infelici piuttosto che affrontare l’incertezza che potrebbe renderli felici. L’essere umano, non di rado, sa essere il peggior nemico di se stesso. Fidanzati, partner, compagni, mariti o amanti che siano, non c’entrano.
Alessandro Cozzolino, life coach

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.