Qual è la cosa più importante in una relazione?

la cosa più importante in una relazione

Non è l’aspetto fisico né la chimica sessuale. Non è il conto in banca, una bella casa o le vacanze nei migliori resort. Neanche il dialogo e la comunicazione, che di certo giocano un ruolo fondamentale. Quello che più conta in assoluto all’interno di una coppia è altro.

È fuori dubbio che il sesso sia in cima alla lista delle cose che più contribuiscono a far funzionare una relazione. Come è vero che avere un’abbondante disponibilità economica sicuramente aiuta. Allo stesso modo, parlare e comunicare con il proprio partner è senz’altro uno dei pilastri portanti di una coppia. Ma quello che più conta affinché un amore sia stabile e duraturo va oltre tutto questo.
Anche le coppie più felici attraversano momenti infelici. I problemi sono sempre dietro l’angolo e poco importa quanto bono, simpatico, fico, ricco, affettuoso e fedele sia l’altro. Ci possono essere giornate no per chiunque. Ci possono anche essere periodi in cui non si fa l’amore perché uno non se la sente. O semplicemente perché l’amore va in letargo per un po’ e la coppia si assopisce. Ma c’è una cosa che sopravvive a momenti del genere e a tutto il resto.
Più di qualcuno sostiene che per far funzionare un matrimonio (o una convivenza o una semplice relazione) ci vuole pazienza. Ma non è quello il vero segreto. La pazienza, prima o poi, finisce. Quello che invece non deve mai venire a mancare è il rispetto. Se non c’è rispetto, ci sono giudizi, dubbi, invadenza, mancanza di stima e fiducia. Insomma, un calderone di negatività che corrode la coppia dall’interno. E quand’è così, sappiamo bene come va a finire. Male.
Il rispetto di cui parlo non è qualcosa da mostrare o verbalizzare in maniera superficiale o formale. Deve essere qualcosa che senti dentro e non può non essere motivato. In linea di massima si rispetta qualcuno per la sua etica, i suoi valori, il suo impegno e la sua serietà. Ma anche per la sua creatività, la sua pazienza, il suo assumersi le proprie responsabilità. È essenzialmente dal rispetto che nascono stima e fiducia, ma soprattutto perseveranza e quella voglia di andare avanti anche quando la vita ti mette davanti ostacoli, perdite e difficoltà. 
Dal rispetto reciproco nasce la voglia di condivisione più profonda. Quel donare e ricevere quanto di più autentico e prezioso alberga in noi — la nostra vera essenza — senza giudicare. Per arrivare a questo occorre portare rispetto, essere sinceri e obiettivi prima di tutto verso se stessi. Pertanto la regola numero uno è sempre quella di non fare né dire all’altro ciò che non vorresti l’altro facesse o dicesse a te. Andrebbero quindi evitati commenti sarcastici e quelle battute che possono ferire o risultare offensive, per non parlare di lamentele inutili e pretese infantili.
A tutti piace immaginare di trovare il vero amore, quello che dura per tutta la vita. Ma il vero amore richiede anche l’accettazione di quello che non ti piace dell’altro. Il rispetto per chi ami diventa una lente speciale attraverso la quale i suoi “difetti” ti appaiono come caratteristiche vezzose più che fastidiose. Anche quando ci sono divergenze di opinioni, il suo parere ti interessa comunque, perché è importante a prescindere. Perché lo rispetti. Come rispetti il suo tempo libero, anche quando lo trascorre senza di te. E sei felice per lui anche quando la sua felicità non sei tu. 
Alessandro Cozzolino, life coach

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.