Antonella Lerca Duda – la prima donna transessuale e di etnia Roma a concorrere per le elezioni a Bucharest

Antonella Lerca Duda prima donna transessuale a candidarci per le elezioni a Bucharest

“Non ho paura dei grandi politici, sono pronta a lottare”.

Sorridendo e facendo battute, Antonella è consapevole che ad attenderla c’è una grande battaglia contro i “dinosauri” della politica a Bucharest, ma lei che è piccolina non ha paura ed è pronta a fargli battaglia.
Antonella Lerca Duda è la prima donna Transessuale, di etnia Roma e (lo dice con orgoglio, perché sì, è un lavoro anche questo) lavoratrice del sesso, a candidarsi alle elezioni comunali di Bucharest (Romania) per il Distretto 2.
“Non è stato facile crescere e far accettare agli altri chi realmente fossi sin da bambino. Vengo da una comunità, quella dei Roma, dove a 14 anni ti viene data in sposa una ragazza, e la prima notte di matrimonio devi consumare e il giorno seguente, esporre le lenzuola sporche del suo sangue vaginale ( per dimostrare che era vergine e che tu hai fatto il tuo dovere di ‘uomo’); io invece la prima notte di matrimonio ho provato e indossato il suo abito da sposa […] ora (lei) è un bellissimo ragazzo transgender”,  ci dive Antonella durante un’intervista che le abbiamo fatto per TheGaylyMirror.com.
Antonella ha un passato anche in Italia, a Milano, e dell’Italia è innamorata: “conosco anche Vladimir Luxuria e credo che sia una forte donna politica da cui prendo esempio” e sorridendo aggiunge – “potrei essere io la Luxuria di Bucharest”.
Nei suoi obiettivi sociali troviamo la voglia di dare una voce al popolo LGBT+ Rumeno che una voce in politica non ce l’ha, l’impegno per una città più verde, per la protezione dei più vulnerabili e la creazione di un numero di emergenza ed un servizio di aiuto alle vittime di violenze sessuali: “in Romania se vieni violentata, il tuo stupratore quasi se la passa liscia, tu vieni interrogata sul perché avessi quella gonna corta o perché il tuo seno fosse così in bella vista…”
Antonella però ha bisogno di aiuto in questa sua corsa alle elezioni, e la comunità LGBT+ internazionale sta facendo il possibile. Noi tutti possiamo aiutarla – perché è un cambiamento che deve espandersi a tutto il mondo – cliccando qui.
Vi lascio all’intervista completa in inglese con Antonella.

 

Check the English Version Here

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.